Fratelli e Sorelle nell'Universo

24-01-2014
♥ Extraterrestri e Angeli ♥

Nella seguente trattazione per Extraterrestri o Alieni si intendono tutte quelle presenze che stanno esperendo altre vite simili alle nostre, queste vite nate su altri pianeti sono come tutti noi inserite nello stesso contesto e dinamica evolutiva ma abitano altri mondi simili anche questi al progetto terreno quindi facenti parti del piano materiale.
Per Angeli invece si intendono tutti quegli esseri altamente evoluti che hanno già lasciato i piani materiali e vivono e abitano pianeti molto più spirituali e luminosi della Terra.
Entrambe queste presenze possono diventare capaci di viaggiare attraverso le dimensioni qui conosciute per visitare il nostro pianeta e le sue creature qualora questo sia permesso e utile. I primi possono farlo solo quando raggiungono la tecnologia necessaria per superare i limiti spazio-temporali mentre i secondi viaggiano su dimensioni spirituali mediante corpi sottili composti d’Amore luminoso; questi ultimi hanno lasciato indietro anche la tecnologia essendo tornati alla natura divenuta però spiritualizzata. Talvolta anche questi ultimi possono apparire con corpi materiali o con astronavi materiali per potersi mostrare a chi deve incontrarli ma ancora non ha sviluppato la chiaroveggenza con l’apertura del 3° occhio. I nostri fratelli e le nostre sorelle più evolute possono alzare la loro vibrazione per compiere viaggi lunghissimi in un lasso di tempo immediato andando a contrarre le dimensioni che stanno nella materia per poi adattarsi alla nuova realtà e riabbassare la propria frequenza per permettere di essere in qualche modo percepiti. Ma questi fenomeni accadono molto raramente, in verità veniamo continuamente visitati da esseri più o meno evoluti ma non li possiamo vedere in quanto operano nell’invisibile dato che la maggioranza dell’umanità non è a loro accordata.

UFO, religioni e spiritualità:

Per una persona spirituale nata in una cultura e società fortemente religiosa come quella dove sta chi vi scrive è importante iniziare la ricerca ufologica andando a ricercare le considerazioni che hanno le persone a sé più vicine e care in merito ai nostri fratelli e sorelle dello spazio. E’ interessante riportarle anche per diffonderle maggiormente e meditare su queste importanti riflessioni teologiche. Sono nato in una famiglia cristiana e cresciuto in una Italia fortemente credente dunque il maggior accesso a queste corrispondenze l'ho ottenuto in fonti bibliche e in divulgazioni della chiesa cattolica, so però che simili aperture si troverebbero anche su testi ebraici, musulmani, egiziani e vedici dove per esempio gli UFO venivano chiamati Vimana, oltre che in molti altri ad esempio nelle culture tribali africane e nella ricerca spirituale dell’estremo oriente, chi avesse fatto ricerche in tal senso può se crede mandarmi qualche passo di altri positivi testi religiosi o spirituali che abbiano interesse antropologico e storico ..li aggiungerò con immenso piacere! La seguente ricerca la feci nel periodo dell’adolescenza ed è aggiornata a quei tempi:


- Alcune citazioni bibliche sugli Ufo, su altri mondi materiali, i loro abitanti in evoluzione e le anime angeliche dei mondi più spirituali:

"Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se così non fosse, ve l'avrei detto. Vado a prepararvi un posto."
-Vangelo Secondo Giovanni (14, 2)-

"E quando sarò andato, e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo a voi e vi prenderò con me, affinché siate anche voi dove sono io."
-Vangelo Secondo Giovanni (14, 3)-

"Dio in questi ultimi giorni ha parlato a noi per mezzo del Figlio, che ha costituito erede di tutte le cose, mediante il quale ha anche creato i mondi."
-Lettera agli Ebrei (1, 2)-

"Voi siete di quaggiù, io sono di lassù, voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo."
-Vangelo Secondo Giovanni (8, 23)-

"Ecco, egli sale come nubi e come un turbine sono i suoi carri, i suoi cavalli sono più veloci delle aquile."
-Geremia (4, 13)-

"Mentre essi continuavano a camminare discorrendo, ecco un carro di fuoco e dei cavalli pure di fuoco che li separò l'uno dall'altro ed Elia salì al cielo in un turbine."
-Libro dei Re (II Re, 2, 11)-

"Non trascurate di praticare l'ospitalità', giacché alcuni di voi, senza saperlo, hanno ospitato degli Angeli."
-Lettera agli Ebrei (13, 2)-

"Egli salì su un cherubino e se ne andò in volo; si librava in volo su ali di vento."
-Salmi (18,10-13)-

"Alzando di nuovo gli occhi, guardai, ed ecco un rotolo che volava. L'Angelo mi disse: <> io risposi: <>."
-Zaccaria (5,1-2)-

"Alzai di nuovo gli occhi, guardai ed ecco quattro carri che uscivano in mezzo a due monti; e i monti erano monti di bronzo."
-Zaccaria (6,1)-


- José Gabriele Funes gesuita argentino, fatto direttore della specola vaticana, l'osservatorio astronomico della chiesa cristiana cattolica, da Papa J. Ratzinger nel 2006, confida la sua positiva credenza nell'esistenza di altre creature coscienti nell'Universo:

"È possibile credere in Dio e negli extraterrestri. Si può ammettere l'esistenza di altri mondi e altre vite, anche più evolute della nostra, senza per questo mettere in discussione la fede nella creazione, nell'incarnazione e nella redenzione."

"Come esiste una molteplicità di creature sulla Terra così potrebbero esserci altri esseri, anche intelligenti, creati da Dio. Questo non contrasta con la nostra fede, perché non possiamo porre limiti alla libertà creatrice di Dio."

"Non è detto che essi debbano aver bisogno della redenzione. Potrebbero essere rimasti nell'amicizia piena con il loro Creatore."

"Si calcola che esistano 100 miliardi di galassie, ognuna con 100 miliardi stelle. Molte di queste hanno intorno pianeti. Sono insomma alte le possibilità che ve ne sia uno simile al nostro. È anche possibile che esistano nell’Universo altre forme di vita, magari intelligenti."

"In una tipica galassia, un ammasso di almeno cento miliardi di stelle, ci potrebbero essere moltitudini di pianeti gemelli della Terra, con esseri viventi come noi. Se, come io credo, essi esistono, possono essere considerati fratelli della creazione."

"Io penso che negli altri pianeti del sistema solare esistono solo forme molto primitive, come batteri o virus. Le civiltà evolute sono lontane, per ora invisibili e irraggiungibili, come gli angeli, anche essi fratelli della creazione."

"Nonostante l’astrobiologia sia un campo nuovo e un argomento ancora in fase di sviluppo, le domande riguardanti l’origine della vita e la sua esistenza da qualche altra parte nell’Universo sono molto interessanti e meritano seria considerazione. Questi interrogativi hanno molte implicazioni filosofiche e teologiche."

"Contemplare il cielo è l'atto più autenticamente umano che si possa fare. Perché dilata il nostro cuore e ci aiuta a uscire dai tanti inferni che l'umanità si è creata sulla terra: le violenze, le guerre, le povertà, le oppressioni."

"Lo studio delle leggi del Cosmo avvicina o allontana da Dio? L'astronomia ha un valore profondamente umano. È una scienza che apre il cuore e la mente. Ci aiuta a collocare nella giusta prospettiva la nostra vita, le nostre speranze, i nostri problemi. In questo senso - e qui parlo come prete e come gesuita - è anche un grande strumento apostolico che può avvicinare a Dio."


- Padre Corrado Balducci, della congregazione per l'evangelizzazione parla di come concilia la sua fede con la credenza in altre creature nell'Universo:

"E.T. e i suoi fratelli esistono davvero, non sono né un’invenzione della mente umana né una congettura e probabilmente sono più evoluti di noi. E non vi è alcun contrasto né teologico, né morale, né di alcun tipo tra il fatto di credere negli extraterrestri e la fede in Cristo. Sono insomma realtà che si possono integrare, anche perché nel Nuovo Testamento c’è un passo con scritto che Cristo è il re dell’Universo, non solamente di questo mondo."

"E' sbagliato asserire che i racconti fatti su incontri ravvicinati con gli extraterrestri sono poco credibili. È invece ragionevole credere e affermare che gli alieni esistono ­le loro esistenze non possono essere negate più a lungo, perché ci sono troppe evidenze dell’esistenza degli extraterrestri e dei dischi volanti. Fatti come l’esistenza dei dischi volanti indicano che gli alieni si sono evoluti più rapidamente degli esseri umani. Ma anche se si scoprisse che gli extraterrestri sono in qualche modo superiori agli umani, questo non metterebbe in dubbio gli insegnamenti del Cristianesimo. C'è un passaggio nel Nuovo Testamento in cui San Paolo parla di Cristo come re dell’Universo e non come re del mondo. Questo significa­ che ogni cosa nell’Universo, compresi gli extraterrestri, sono conciliabili con Dio.”

L’intervista rilasciata al Times da Padre Corrado Balducci:

‘’-Monsignor Balducci, gli Ufo e gli alieni esistono davvero o sono solo
invenzioni di imbroglioni?
-Non credere agli Ufo e alla presenza di altri esseri viventi è peccato. La
loro esistenza non solo è provata da circa un milione di testimonianze, tra
cui anche quelle di molti scienziati atei, ma è anche confermata da alcuni
brani della Sacra Scrittura che in alcuni punti chiariscono la presenza di
extraterrestri.
-Per esempio?
-Il Salmo 23 che recita: “Del Signore è la Terra, l’Universo e i suoi
abitanti”. Ora, perché il salmista ha voluto, dopo aver citato la Terra,
ricordare anche l’Universo con i suoi abitanti? Questo vuol dire che la
presenza di altri esseri viventi è certa. Anche la teologia è d’accordo con
questa tesi.
-In che senso?
Non possiamo certo affermare che gli angeli, i demoni o la stessa Madonna si
servano di astronavi per muoversi ma è vero che l’infinito numero delle
stelle, dei sistemi solari e delle galassie sono state create per la gloria
di Dio e non avrebbe senso che tutto questo sia solo per noi, che abitiamo
uno dei più piccoli pianeti dell’Universo. Per questo io non solo sono
convinto che ci siano altri mondi abitati da esseri anche superiori a noi,
ma anche che ciò sia possibile, verosimile e soprattutto desiderabile.
-Potrebbe essere più chiaro?
-La presenza di alieni nell’Universo, magari superiori a noi non solo perché
più intelligenti ma anche perché meno peccatori, giustificherebbe lo sbalzo
che c’è tra noi uomini e gli angeli. Lucrezio scriveva che “natura non facit
saltum” (la natura non fa salti) e quindi, nell’ordine provvidenziale della
creazione, Dio ha pensato bene di creare anche altri esseri.
-Le risulta che ci siano stati santi che abbiano affermato l’esistenza degli
Ufo?
-San Pio da Pietralcina, per esempio, che a chi gli chiedeva se gli
extraterestri esistessero veramente, ha risposto: “L’onnipotenza di Dio non
si limita al solo pianeta Terra. In altri pianeti esistono delle creature e
altri esseri che non hanno peccato come noi e che pregano Dio”. Ma la lista
è lunga. Addirittura un noto teologo come Niccolò Cusano affermava che “..non
c’è stella dalla quale siamo autorizzati ad escludere l’esistenza di altri
esseri, anche diversi da noi..”.


- George Coyne, gesuita e astronomo, chiamato a dirigere la specola vaticana nel 1978 da Papa Giovanni Paolo I, parla dell'astronomia e della ricerca di altre forme di vita più o meno evolute:

Come guarda un uomo di chiesa e di scienza al nuovo Universo, a un creato dove forse esistono altri esseri pensanti?

"L’Universo è la culla dell’umanità e, in noi, la passione di conoscere non è mai soddisfatta. Ma più conosciamo più riconosciamo la nostra ignoranza. Indubbiamente non c’è mai stata un’epoca in cui l’astronomia, la cognizione celeste, sia stata tanto progredita. C’è una bella storia degli indiani d’America. Quando il governo decise di costruire il primo grande osservatorio nazionale in Arizona scelse una montagna sacra agli indiani i quali, dopo lunghe trattative, furono contenti dello scopo per cui veniva utilizzata. Però gli indiani non sapevano come chiamare gli astronomi perché loro abitavano sotto il cielo, lo ammiravano ma non lo studiavano e quindi erano privi di un termine che indicasse colui che indaga. Allora inventarono una parola nella loro lingua che tradotta significa "gli uomini dagli occhi lunghi". In effetti questi strumenti non sono soltanto delle macchine ma il prolungamento della nostra curiosità di sapere. Il fatto che sia un gesuita non cambia il modo in cui faccio ricerca, ma certamente influisce sulla mia interpretazione."

Di fronte alla possibilità di vita su altri pianeti qual è il suo pensiero e la posizione della Chiesa?

"È una prospettiva che appassiona, ma bisogna andarci cauti. Per il momento non c’è alcuna evidenza scientifica della vita. Ma stiamo accumulando osservazioni che indicano tale possibilità. L’Universo è tanto grande che sarebbe una follia dire che noi siamo l’eccezione. Il dibattito è aperto e complesso. Immaginiamo dunque che ci sia. Questo ci dimostrerebbe che Dio ha ripetuto altrove ciò che esiste sulla Terra e nello stesso tempo toglierebbe dalla fede quel geocentrismo, quell’egoismo, se posso dire, che ancora la caratterizza. Se io incontrassi un essere intelligente di altri mondi e mi rivelasse una sua vita spirituale e mi dicesse che anche il suo popolo è stato salvato da Dio mandando il suo unico figlio, mi domanderei come è possibile che il suo "unico" figlio sia stato presente in luoghi diversi. Pensieri simili sono una grande sfida. Un’eresia dopo l’altra ha cercato di negare l’umanità di Dio nei secoli. Gesù Cristo è vero Dio e vero uomo. E questo vero uomo può apparire anche su altro pianeta? Non so, non so negare ma nemmeno affermare. La possibilità di vita extraterrestre intelligente e spirituale ci presenta molte domande. La scienza per un credente, comunque, non demolisce la fede ma la sprona."

Si deve credere anche a un’evoluzione della fede?

‘’Sì. Quando da giovane seminarista studiavo, non immaginavo che oggi sarei stato qui a parlare di simili argomenti. In cinquant’anni l’umanità è arrivata a questo punto. Purtroppo la Chiesa non sempre tiene il passo, specialmente oggi.’’


- Santo Padre Pio e i tanti popoli dell'Universo:

Padre, dicono che negli altri pianeti ci sono altre creature di Dio!!!

"..E che vorresti che non ci fossero, che l'Onnipotenza di Dio si limitasse al piccolo pianeta Terra? E che, vorresti che non ci fossero altre creature che amano il Signore?"

Ho pensato che la Terra è un niente, di fronte agli astri e tutti gli altri pianeti..

"..Eh! sì, e noi usciti dalla Terra siamo nulla. Il Signore non avrà certo ristretto la sua gloria a questo piccolo pianeta. In altri ci saranno degli esseri che non avranno peccato come noi."


 
Creative Commons License
Drawings & Writings by Daniele Bertoni is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work of the author .
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.lookadream.com .