07 gennaio 2017

La ricerca

Io affermo che il senso religioso cosmico è il movente più forte e più nobile per la ricerca scientifica.
-Albert Einstein-

Liberata nel cuore

Non guardano alle religioni che professiamo, non ascoltano le tradizioni che seguiamo, né badano ai riti, culti e dogmi in cui crediamo, né alle chiese o ai templi dove ci raduniamo, né prestano attenzione ai maestri ai quali ci ispiriamo. Prima di tutto noi viventi terrestri assieme ai nostri tanti fratelli e sorelle dell’Universo siamo tutti osservati e assistiti dall’alto dei cieli secondo la purezza dei nostri cuori, lì guardano e sentono la nostra essenza aldilà di tutto ciò che abbiamo organizzato, oltre ogni etichetta confezionata dall’umana forma troppo spesso confusa e infelice. L’Anima impegnata con Amore nel piano materiale e nel piano spirituale viene sentita per come è veramente aldilà delle apparenze esteriori nelle quali inevitabilmente potrebbe essere immersa. L’Anima libera si muove con un forte senso di responsabilità, svincolata da ogni legame e attaccamento materiale fa del proprio cuore la sua casa e in tale condizione è in tutto e in nulla.. L’Anima siffatta si sente sempre in pace col tutto, connessa direttamente con la luce dell’Amore, va dovunque ci sia bisogno della sua presenza e rischiara ogni tenebra e rende limpida ogni acqua.

Le tue immaginazioni agiscono sulla tua realtà

L'immaginazione creativa può assieme alla forza di volontà e all'ausilio del mezzo sonoro creare una trasmutazione della materia andando a modificare la vibrazione insita in ciascuna delle particelle coinvolte dall'armonia sonora. Il mezzo sonoro precisamente informato, vibrando e accordandosi alla vibrazione endogena, può mutare la composizione di quella specifica materia spostando di fatto la disposizione atomica della materia.

05 gennaio 2017

Accogli nel cuore di te stessa

Per accogliere gli insegnamenti dell'Amore è necessario abbattere l'orgoglio personale e l'ego. Pochissima comprensione è possibile senza questo accoglimento, fintantoché permane questo stato non è permesso un ingresso nel cuore dell'Essere in quanto le sue porte resterebbero celate e chiuse.

Possiedi il meno possibile

Tante più cose hai e meno sei.

..due in Uno

Preserva l'Uno dimorando nelle due anime: sei capace di non farle separare? ... Chi sa d'esser maschio e si mantiene femmina ..la virtù mai non si separa da lui ed ei ritorna ad essere un pargolo.
-Lao Tzu-

Credere per vedere

La vedrai....quando ci crederai..
-Wayne Dyer-

Dove sei tu..

Se stai cercando la dimora dell’Anima, tu sei l’Anima. Se stai cercando un tozzo di pane, tu sei pane. Cerca di capire ciò che sto dicendo: ogni cosa è là dove sei tu.
-Ğalâl al-Dîn Rûmî-

Spiritualità e cura di se stessi

Qualcuno mi chiede ancora come mai occorre tanta attenzione all'alimentazione per coloro che desiderano percorrere un sentiero spirituale verso la luce ed il bene. Praticare la spiritualità non significa lasciare nell'incuria il corpo fisico in quanto esso è il veicolo terreno dell'Anima, e il mezzo che consente l'esperienza terrena all'Anima e a tutta la sua componente spirituale, è dunque importantissimo anzi fondamentale avere una cura assoluta per il proprio tempio, a prescindere da come sia la nostra casa, che sia piccola o grande, debole o forte, integra o compromessa è comunque importante prendersene cura e tirare fuori il massimo potenziale che può esprimere nella giusta via. Prendersi cura dei propri corpi significa avere a disposizione maggiore forza vitale; maggiore chiarezza, lucidità e focalizzazione mentale; maggiore sensibilità organica emotiva e spirituale; maggiore purezza nella propria forma; maggiore contatto con la propria essenza; maggiore integrità dell'Essere; maggiore equilibrio ormonale, maggiore buon senso e maggiore buon esempio da donare a coloro che ci sono vicini; maggiore libertà; maggiore rilassamento; maggiore capacità d'Amore. E ci son molti altri buoni motivi per i quali merita dedicarsi a migliorare la propria alimentazione fisica... è una componente importante del nostro vivere in sintonia con il miglioramento collettivo. È una questione di evoluzione, di miglioramento, di benessere.

Alimenti integrali

..prendiamo d'esempio i cereali...esistono due modi principali per mangiarli, crudi dopo averli germogliati, altrimenti cotti con il seme intero oppure trasformati in farina e in quei prodotti come pane, pasta ecc. In tutti i casi il cereale migliore e da preferire è quello integrale e il più vicino possibile alla forma col quale ci viene donato da Madre Terra. Qualsiasi procedimento di raffinazione più o meno intenso è da considerarsi un impoverimento del seme compromettendo sia l'apporto di nutrienti che esso ci può dare sia la corretta transizione digestiva nel nostro organismo. Un cereale impoverito delle sue vitamine, dei suoi sali minerali e delle sue fibre diventa molto pericoloso per la nostra salute. Allo stesso tempo è da preferire l'assunzione a crudo di questi semi in quanto si preserva anche la loro energia vitale, infatti anche la cottura è un impoverire il valore di un certo alimento. L'assunzione dei germogli lascia inalterata la forza vitale e gli enzimi che aiutano a digerire l'alimento senza che ci faccia perdere energia durante il processo digestivo. Un cereale cotto integrale resta comunque da preferire a quello cotto e raffinato in quanto preserva maggiormente la presenza e l'assimilazione delle vitamine e dei sali minerali. La regola principale è quella di manipolare il meno possibile il cibo, trasformarlo il meno possibile, impoverirlo il meno possibile, contaminarlo il meno possibile (meglio l'agricoltura biologica, biodinamica ecc...).

 
Creative Commons License
Drawings & Writings by Daniele Bertoni is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work of the author .
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.lookadream.com .